Il digitale nel monitoraggio del rischio in uno studio clinico

Il digitale nel monitoraggio del rischio in uno studio clinico

L’utilizzo di piattaforme digitali di Data driven monitoring (Ddm) permette il controllo centralizzato del rischio assicurando una serie di vantaggi:

  1. Meno errori. I metodi di monitoraggio in loco, come ogni sforzo manuale, hanno una portata limitata e sono soggetti ad errori. Al contrario, il monitoraggio centralizzato, basato sull’analisi automatizzata, continua e accurata dei dati incrementa in maniera significativa la probabilità di evidenziare dei rischi.
  2. Costi inferiori. Con il monitoraggio centralizzato, le visite al centro vengono fatte sulla base dei dati da verificare o dei rischi individuati. Per cui sono più mirate ed efficaci e in ultima analisi comportano una riduzione dei costi del monitoraggio.
  3. Migliore analisi. Con tutti i dati che confluiscono in un cruscotto centrale dei rischi, i controlli statistici e grafici possono essere utilizzati molto più facilmente per determinare la presenza di valori erratici o modelli insoliti nei dati.
  4. Confronto tra i centri. Il monitoraggio centralizzato consente inoltre di confrontare i dati tra i centri per valutare le prestazioni, identificare le violazioni delle procedure dello studio o i rischi sulla sicurezza dei pazienti.
  5. Risultati più tempestivi. L’elaborazione dei dati ai fini della valutazione dei rischi avviene in tempo reale. Ed è costantemente aggiornata, il che consente di identificare e risolvere i problemi durante il corso dello studio.